[MontelLUG] Virtualizzazione: proxmox vs ESXi

Mirco Piccin pictux a gmail.com
Lun 13 Feb 2012 12:25:48 CET


Ciao

>> Premetto che attualmente stiamo utilizzando vmware server 1.x e vmware
>> player sui client e ci troviamo abbastanza bene. Proxmox non l'ho mai
>> provato di persona.

> Io in azienda ho provato Esxi 3.5 ed ora ho Esxi 4.1 e mi sono
> trovato/mi trovo molto bene.

parlando di strumenti gratuiti, io ho avuto modo di usare VMWare sia
Server/Client che ESXi, e naturalmente Proxmox VE.

VMWare ha dalla sua che Ŕ presente sul mercato da pi¨ tempo, ed
essendo un prodotto cmq commerciale Ŕ affidabile.
Nelle versioni gratuite ci son tutte le funzioni di base, ma come
diceva Daneel tutto il plus o si fa con accrocchi vari (nel senso: non
con strumenti ufficiali e facilmente), o si paga.
Per plus posso citare 2 delle cose pi¨ richieste: backup della vm e
migrazione tra nodi (entrambe con vm accese).

Proxmox VE come prodotto Ŕ pi¨ giovane, e lo ritengo uno strumento
affidabile (considera che abbiamo fatto una migrazione da ESXi a
Proxmox VE, e l'infrastruttura ci ha guadagnato).
Ci son tutte le funzioni di base, permette la gestione di vm sia in
OpenVZ che KVM, di storage locali e di rete, nonchŔ la possibilitÓ di
fare migrazioni live tra nodi e backup di vm accese (con
schedulazione).
Inoltre Proxmox VE Ŕ basato su Debian, il che vuol dire controllo
dell'ambiente (pacchetti, configurazioni, hack) anche a basso livello,
cosa che su ESXi non Ŕ possibile - si tratta di una distro specifica.

Proxmox VE 2.0 inoltre porterÓ tra le nuove cose, funzionalitÓ di clustering HA:
http://pve.proxmox.com/wiki/Roadmap#Roadmap_for_2.x

Cmq in una delle serate al MontelLUG ne avevamo parlato:
http://www.montellug.it/downloads?did=62

Se vuoi approfondire, son qua
M




More information about the montellug mailing list